Come aprire un affittacamere: breve guida per farlo

ottobre 12, 2015 by · Leave a Comment
Filed under: Lavoro 

Non sono in molti coloro che possedendo una seconda casa sono al corrente del fatto che possono utilizzarla per attività di affittacamere.  
Cos’è un affittacamere?  Come aprire un affittacamere?
Viene identificata con questa dicitura una struttura recettiva che può ospitare fino a dodici ospiti, fornisce loro un alloggio a fronte di un compenso in denaro. Che differenza c’è con un hotel o un residence? La differenza sostanziale è che si scegli l’affittacamere per brevi soggiorni e per i presti solitamente modici.
Per  aprire un affittacamere bisogna rispettare i requisiti previsti dalla legge.

Innanzitutto è un’attività professionale a tutti gli effetti caratterizzata dal fatto che il titolare dell’attività non vive nell’abitazione ed è tenuto ad iscriversi al cosiddetto R.E.C. e ad aprire una partita iva.
Ma quali sono le cose da fare per aprire un’attività di affittacamere.

Innanzitutto va fatta la consegna della SCIA, con il titolare dell’attività che è tenuto ad andare in comune presentando la documentazione per l’inizio dell’attività:

  • carta d’identità e codice fiscale del titolare
  • l’ubicazione del futuro affittacamere e la sua disposizione interna
  • il numero dei posti letto e dei servizi igienici a disposizione dei clienti.

Una volta presentata questa documentazione il comune effettuerà le dovute verifiche con ispezioni e sopralluoghi.

Bisogna inoltre che il proprietario della struttura debba dichiarare pubblicamente i prezzi, sempre al comune dove risiede l’attività esponendoli in bella vista all’interno della struttura.

Qual è l’arredamento minimo che devono avere le camere? Un letto, una sedia, un armadio, un cestino per i rifiuti e una scrivania.
Inoltre bisogna che gli appartamenti abbiano caratteristiche strutturali precise: la presenza del bagno per i disabili e almeno un bagno per ogni tre camere.

Come diventare broker

aprile 28, 2015 by · Leave a Comment
Filed under: Lavoro 

Come diventare un broker finanziario? Una domanda molto comune al giorno d’oggi vista l’enorme pubblicità che si trova a riguardo su internet, in tv ed anche al cinema. Tutti sanno cosa fa un medico, ma pochi sanno realmente che cosa fa un operatore finanziario e come funziona questo tipo di lavoro.

Il broker finanziario è un lavoro abbastanza conosciuto, affermato ormai da oltre un decennio ma che in pochi conoscono in dettaglio come si fa per diventare un operatore finanziario in borsa. In Italia è possibile affermarsi in borsa e diventare un broker, una professione che è realmente molto remunerativa, ma richiede una capacità molto alta nel mondo della finanza. Le offerte lavorative sono molte ed è dunque indispensabile, se si è portati, valutare l’opzione di prendere questa strada.

 Cosa fa un broker? Lo scopo di questo operatore finanziario è vendere ed acquistare, per conto di altri, il miglior prodotto qualità prezzo nel mondo dei capitali (azioni, titoli, ecc). Sostanzialmente è un lavoro che ha come scopo l’investimento e la gestione dei capitali.

Ma come fare per diventare broker finanziario? Innanzi tutto c’è bisogno di conoscere molto bene i mercati finanziari: struttura, funzionamento e come agire. Inoltre è necessario anche avere una specie di propensione e istinto per fare affari, capire la tendenza del mercato ed approfittarne.

Per intraprendere questa professione non è obbligatorio essere laureati, in ogni caso è sempre preferibile ed è consigliato svolgere studi in economia o in ambiti del diritto. Per svolgere la libera professione è necessario però un Master in Business Administration.

Ma quanto guadagna un broker? Lo stipendio è legato agli affari che si riescono a realizzare, dal portfolio clienti e dai profitti che si riescono ad ottenere per il cliente. Un agente di borsa può guadagnare anche 10 mila euro al mese, o più, senza alcun problema.

« Pagina precedente

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network