Le regole fondamentali per il perfetto Manuale HACCP

settembre 27, 2016 by · Leave a Comment
Filed under: aziende 

Il manuale HACCP è un documento di imprescindibile importanza per le aziende operanti nel settore alimentare: ecco che cos’è e come va redatto.

 

Il manuale HACCP è un documento che, sulla base di quanto previsto dalla legge, deve essere tassativamente prodotto da tutte le aziende che operano nel settore alimentare: tra le attività che devono redigerlo vi sono dunque i ristoranti, anzitutto, ma anche bar, panifici, pizzerie, solo per fare alcuni esempi.

HACCP è acronimo di Hazard Analisys and Critical Control Point, e con questa sigla non si indentifica esclusivamente questo documento che andremo ora ad analizzare nel dettaglio, ma anche i vari corsi di formazione che devono necessariamente seguire tutti i lavoratori impegnati in questo particolare settore.

 

Ancor prima di spiegare cos’è questo documento è necessario sottolineare che la produzione del manuale HACCP è di responsabilità del titolare, o dei titolari, dell’azienda operante nel settore alimentare, e nel caso in cui un’impresa fosse individuata priva di tale manuale, la medesima andrebbe incontro a pesanti sanzioni pecuniarie che spaziano esattamente da un minimo di 1.000 € fino ad un massimo di 6.000 €. Per la medesima ragione, dunque, è strettamente necessario che tale documento sia sempre custodito presso la sede operativa dell’azienda: nel caso in cui dovesse essere effettuato un controllo di carattere igienico-sanitario, infatti, il medesimo deve essere esibito con tempestività.

 

Il manuale HACCP, che in gergo tecnico è spesso definito come piano di autocontrollo secondo il metodo HACCP, è sostanzialmente un documento in cui la singola azienda specifica quali sono le principali criticità legate alla sua attività, da intendersi come possibili minacce nei confronti dell’igiene e della salute dei consumatori.

Questo è il punto di partenza sulla base di cui il documento viene redatto: nel medesimo manuale, ovviamente, l’azienda deve impegnarsi anche a specificare le dovute contromisure affinché venga scongiurato in modo efficace qualsiasi rischio per i consumatori e per l’igiene nel suo complesso.

Il manuale HACCP si articola su diversi punti ed è un documento piuttosto tecnico, di conseguenza è opportuno che i ristoratori e tutti gli imprenditori chiamati a produrlo si affidino a dei professionisti specializzati in questo genere di consulenze.

 

Il manuale HACCP si compone sostanzialmente di due parti, ovvero quella descrittiva e quella operativa. La prima prevede anzitutto la redazione di una serie di riferimenti normativi, oltre che la definizione di tutti i dati riguardanti l’azienda. In questa parte del manuale deve inoltre essere ben definito il gruppo di lavoro, quindi devono essere specificati tutti i nominativi dei lavoratori impiegati presso l’azienda unitamente alla figura del responsabile HACCP, che deve essere tassativamente nominato. Nella parte descrittiva del manuale, inoltre, devono essere minuziosamente descritte le varie attrezzature adoperate, nonché le caratteristiche dei locali operativi.

 

La fase operativa del manuale HACCP, come si può intuire, riguarda invece aspetti inerenti alle procedure adottate dalla singola azienda nelle sue quotidiane attività: in questa fase del documento viene specificato ad esempio in che modo procede l’azienda per lo stoccaggio degli alimenti, come vengono gestiti i rifiuti, come sono manutenuti i locali.

Una serie di allegati, inoltre, devono corredare il manuale HACCP, ovvero ad esempio gli attestati HACCP conseguiti da tutti i lavoratori dell’azienda, i quali, come detto, sono strettamente necessari per operare in questo settore all’insegna del pieno rispetto delle normative e soprattutto con un adeguato bagaglio di conoscenze relative alla produzione, alla manipolazione e alla gestione degli alimenti.

Teli per automezzi

settembre 9, 2016 by · Leave a Comment
Filed under: Articoli 

teli per automezzi sono realizzati su misura per ogni tipo di veicolo con estrema cura, ossia non sono standard e non si suddividono per taglie, ciò al fine di avere un prodotto capace di seguire perfettamente le linee e le forme di ogni mezzo a cui sono destinati.

Gli automezzi utilizzati ai fini del trasporto presi in considerazione e che possono beneficiare di un telo, sono di tutti i generi, più nello specifico vi rientrano i camion, gli autocarri, i semirimorchi, le casse mobili, i containers, i carri militari e perfino i carri ferroviari, senza dimenticare i pick up, le apecar, i cassoni per la vendemmia, i carrelli appendice e tutte le restanti forme di automezzi.

Per un efficace uso protettivo di un automezzo mediante una copertura, può risultare fondamentale conoscere il materiale con cui questa viene realizzata, in altre parole bisogna capire se è idonea allo scopo per la quale viene acquistata e se è in grado di durare nel tempo.

Ovviamente si tratta di teli per automezzi che oltre a fungere adeguatamente quale copertura ad esempio di un carico, svolgono anche una chiara funzione pubblicitaria, questo in virtù del fatto che tali prodotti vengono lavorati artigianalmente in maniera professionale e con la massima precisione. Tale processo consente di rendere i teli personalizzati sia per dimensioni sia per l’utilizzo di scritte apposite, ma anche loghi e marchi pubblicitari, il tutto realizzato grazie all’uso ad esempio di vernici viniliche di alto standard qualitativo certificato ed assolutamente atossiche, in grado di dare risultati stupefacenti.

Le numerose possibilità di realizzare teli per automezzi prevedono altrettante possibili soluzioni, ad esempio il centinato prevede tante varianti, a partire da quello scorrevole con barre tenditelo, passando per quello realizzato in pvc ignifugo con logo in vinilica, fino ad arrivare a quello destinato al semirimorchio cosiddetto alla francese e a cassa mobile, ma le possibilità sono ancora tante. Restando in questo ambito vanno segnalate le chiusura della cabina del camion mediante teloni con inserti in Cristal, con aperture tramite cerniere e cinghietti, così come le copertura per carrello con chiusure che utilizzano ganci e dotate di corda elastica ed infine i teli che fungono da tetto copri e scopri per veicoli.

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network